Landtagswahl 2008 in Tirol

 

Stimmen

+/-

%

+/-%

S

S+-

ÖVP

128471

-14985

40,45%

-9,45%

16

-4

SPÖ

49688

-24892

15,64%

-10,30%

5

-4

GRÜNE

33020

-11404

10,40%

-5,05%

4

-1

FPÖ

40199

+17218

12,66%

+4,67%

4

+ 2

KPÖ

3738

+1714

1,18%

+0,48%

0

0

DC

4393

 

1,38%

 

0

 

FRITZ

58114

 

18,30%

 

7

 

 

I fatti che mi sembrano più significativi:

  1. C’era voglia di cambiare, dare uno schiaffo alla Övp e mandare a casa Van Staa, il Landeshauptmann più arrogante che il Tirolo abbia conosciuto. La Övp ha ottenuto il peggior risultato elettorale dal dopoguerra ad oggi e il ruolo di Van Staa è messo in discussione da esponenti del suo stesso partito (la vice Zanon e il ministro “tirolese” dell’interno Platter – entrambi potrebbero prendere il suo posto).
  2. Ha dominato la polarizzazione Dinkhauser versus Van Staa. Fritz Dinkhauser è riuscito a attirare i voti di chi voleva il cambio. A lui sono andati i voti persi dai socialisti e quelli persi dai Grüne, questi ultimi anche attirati da Fritz Gurgiser, del Transitforum, l’ambientalista-conservatore antitraffico.
  3. Metà dei voti persi dall’ Övp sono andati a Dinkhauser e metà ai Freiheitlichen, che si dimostrano una pericolosa alternativa xenofoba alla crisi dei vecchi partiti.
  4. I Verdi non hanno saputo canalizzare il bisogno di svolta (nonostante tutta la campagna centrata sulla “Kurve”). Hanno fatto una campagna elettorale molto a tavolino, celebrale, con poco calore e poco tra la gente.
  5. Le componenti del successo di Dinkhauser mi sembrano tre: 1) La forma politica ma non partitica del suo Bürgerforum che riesce a mettere insieme protesta anti partiti e candidati con tessera Övp in tasca (sia Dinkhauser che Gurgiser). 2) Una forte tematica sociale: “Anche nel ricco Tirolo tanta gente non ce la fa più a sopravvivere” (Dinkhauser). 3) Una forte tematica ambientale: “Il traffico  ci uccide e chi non si batte contro il traffico tradisce le future generazioni” (Gurgiser)

Le elezioni in Tirolo sono una lezione per il Sudtirolo. Bisogna fermare la scivolata a destra dell’elettorato Vp offrendo un’alternativa credibile e unita sulla sponda democratica, ecologica e solidale. Insomma, a mio parere è la conferma che non c´era alternativa all’alleanza tra Verdi-Grüne-Verc e BürgerListeCiviche (tradotto in tirolese, mi chiedo però: questa nostra alleanza qui sarebbe equivalsa lassù a un’alleanza Grüne-Dinkhauser? Tenete conto che i Tiroler Grüne hanno fortemente polemizzato contro Dinkhauser, ritenendolo una variante – ingannevole – della Övp).

Annunci

2 thoughts on “Landtagswahl 2008 in Tirol

  1. Per quanto riguarda l’alleanza fra liste civiche e Verdi la mia impressione di cittadino (non sono infatti particolarmente esperto di cose politiche e quindi non propongo un contributo da addetto ai lavori) è questa:

    Esiste all’interno di alcune delle liste civiche un sentimento di estraneità a un certo modo di porsi dei Verdi. Per esempio la tua definizione “sponda democratica, ecologica e solidale” non so quanto abbia presa su tutte le liste civiche.

    La mia impressione è che il modo migliore per costruire un cartello elettorale sia quello di mettersi ognuno alla pari degli altri. In questo senso i Verdi dovrebbero avere la capacità di diventare una lista civica tra le altre senza insistere nel proporsi come punto di raccordo per tutti i movimenti civici (dovrebbero essere meno “meta” e piu’ sulle cose assieme agli altri).

    Un’ultima notazione: per quanto riguarda le liste civiche ho letto sul quotidiano Alto Adige di oggi di interventi non favorevoli alla scuola bilingue all’assembela delle liste civiche di ieri. Questo dovrebbe far riflettere sul fatto che non bisogna mai dare per scontato di essere interpreti di istanze nuove solo perchè queste istanze sono ragionevoli o solo perchè perchè sono formulate (e rientrano) in una visione democratica e solidale.

  2. Landtagswahl und Grundausrichtung
    Die verschiedenen Richtungen in der Volkspartei marschieren gemeinsam unter einem Listenzeichen, haben aber zu den verschiedenen Themen eine unterschiedliche Grundausrichtung.
    Die Bürgerlisten und die Grünen marschieren gemeinsam mit getrennten Listenzeichen , haben aber zu den verschiedenen Themen eine gemeinsame Grundausrichtung.
    Und deren Inhalt heißt zusammengefasst – eine verstärkte ökosoziale Politik sowie ein verbessertes Demokratieverständnis.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...