La generazione consapevole

BOLZANO, 14 NOVEMBRE 2008

2008-movimento-studenti-14-nov-004

IL VOLANTINO

Qualcuno potrebbe dire: sono solo studenti. Ebbene sì, lo siamo ed in un giorno in cui potremmo stare a casa a dormire continuiamo la nostra lotta per difendere la nostra scuola. Nonostante tutto ciò che dicono i benpensanti, noi non manifestiamo, non occupiamo, non autogestiamo per perdere scuola ed evitare di andare a lezione, ma per difendere un’istruzione pubblica che non faccia discriminazioni tra etnie e classi sociali…

2008-movimento-studenti-14-nov-011-a

“Lo studio è un diritto e in quanto tale va difeso, è un dovere di tutti informarsi e non lasciarsi condizionare da ciò che viene propinato dai mezzi di informazione di massa. Per questo riteniamo che le nostre lotte non siano tempo sprecato e sottratto all’istruzione, siamo convinti che esse rappresentino l’unico modo per raggiungere il nostro scopo: l’abrogazione di queste leggi che distruggono la scuola pubblica!…

2008-movimento-studenti-14-nov-003-a

NO alla legge 133 e all’ex decreto legge 137, NO alla privatizzazione delle università pubbliche, NO ai tagli all’istruzione, all’università e alla ricerca, NO al maestro unico, NO a 87.400 licenziamenti….

2008-movimento-studenti-14-nov-002-a

SI’ ad un’istruzione pubblica efficiente, SI’ alle università pubbliche, SI’ all’istruzione agibile per tutti, SI’ al dialogo che ci veda come attori protagonisti.

Studenti e studentesse consapevoli

2008-movimento-studenti-14-nov-050

2008-movimento-studenti-14-nov-061

Annunci

2 thoughts on “La generazione consapevole

  1. Non dicono no a tutto. In un’assemblea nazionale del movimento dell’Università hanno stilato una serie lunghissima di proposte sull’Università che vogliono. Ne hanno dato notizia i giornali e anche diversi siti internet basta cercare.

    Qui per esempio:

    Roma, Assemblea Nazionale alla Sapienza, con delegati arrivati da 37 città ed oltre 2000 studenti nel cortile del Rettorato della Sapienza di Roma, sul futuro dell’Onda che vuole travolgere i disservizi dell’università italiana. Al grido di: “Non solo non pagheremo la vostra crisi, per riprenderci il nostro futuro…e questo è solo l’inizio! ”

    L’assemblea plenaria di domenica è stata partecipata da migliaia di persone, centinaia di interventi che hanno continuato a connettere le lotte tra universitá, scuole e studenti medi, tra l’onda anomala e la european anomalous wave che in questi giorni ha diffuso la potenza dell’onda in tutta Europa (Barcellona, Copenhagen, Parigi, Lione, Londra, Madrid, Bruxelles, Lisbona, Amsterdam, Berlino, Valencia, Aarhus, Tubinga, Istanbul).
    Centinaia di interventi da tutti gli atenei italiani in mobilitazione che hanno avuto la capacitá di tradurre l’autoriforma in concreti elementi di programma e di agenda politica. Ecco i link ai documenti approvati dall’Assemblea nazionale degli studenti alla Sapienza di Roma….

    DIDATTICA: http://www.universinet.it/components/com_feedpost/feedpost.php?url=http://www.uniriot.org/downloads/didattica.pdf

    DIRITTO ALLO STUDIO: http://www.universinet.it/components/com_feedpost/feedpost.php?url=http://www.uniriot.org/downloads/welfare.pdf

    RICERCA FORMAZIONE LAVORO: http://www.universinet.it/components/com_feedpost/feedpost.php?url=http://www.uniriot.org/downloads/ricerca.pdf

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...