Piove su Hofer

L´ANNO SANTO HOFERIANO NON POTEVA CONCLUDERSI MEGLIO: CON “REGEN ÜBERS LAND”  HANS KARL PETERLINI DISSACRA LA MITOLOGIA  DELL’EROE E DELL’AMOR PATRIO.

Un editoriale – recensione di Florian Kronbichler.

L’Andreas Hofer, nostro eroe nazionale, era in verità il contrario della propria legenda. Un guerrigliero tentennante e pentito. Un fallito. Un eroe caso mai fu quel tale Raffl che nella storia tirolese è entrato quale traditore dell’Hofer, il Giuda della situazione, insomma. Era figura squallida, vittima prima che protagonista del proprio destino, ma almeno era lucido. Giuda Raffl si rese conscio per primo dell’inutilità, anzi dell’idiozia di tutta quell’impresa marziale.

La santina Katharina Lanz, “ragazza di Spinges”, che avrebbe buttato giù dal muro del cimitero i granatieri napoleonici scannandoli con la forca da letame? Altro che Jeanne d’Arc del Tirolo! Erano allucinazioni di un’anima infantile turbata dalle croniche violenze sessuali subite in stalla da parte del suo padrone-contadino. E vogliamo tacere di padre Joachim (Haspinger), cappuccino fanatico oltre che opportunista e – già che siamo in tema – pure lui complessato da frustrazioni psichiche, sessuali per di più.

Sarà l’ultima volta, giuro, che mi occupo qui di Andreas Hofer e del suo “anno 9”. In settimana, sabato 20 febbraio, ricorre il 200esimo anniversario della fucilazione dell’eroe e quindi si chiude il nostro anno santo. Andranno ancora in pellegrinaggio a Mantova, luogo di morte e all’occasione santuario del patrono secolare del Tirolo, ci saranno i capitani dei tre Tiroli (Innsbruck, Bolzano, Trento), un bel po’ di Schützen, l’ufficio stampa della Provincia ha avvertito che da Bolzano partirà un apposito pullman invitando i giornalisti ad approfittarsene. Tutto sommato “l’anno di memoria” finirà a sollievo di tutti tranquillo. Si era annunciato all’insegna di riarmamenti ideologici e non solo.

Considero poetico e sembra provvidenziale che a chiudere il giubileo sia un teatro scritto dal collega-giornalista Hans Karl Peterlini e messo in scena dal drammaturgo Roland Selva ad Egna, con ultima replica proprio il giorno di morte di Andreas Hofer. Si chiama “Regen übers Land” (code fra terroristi) ed è – a fine orgia – un salutare smaltimento di tutti i miti di cui crediamo di non poter far senza. Peterlini, senza cedere a facili ironie, smonta uno per uno i “valori sacri” dell’essere tirolese, tipo eroismo, identità, amor patrio, Heimat, scoprendo in ognuno di essi la sublimazione di problemi molto più banali, più umani. Non si ferma ad Andreas Hofer e ai suoi “eroi di liberazione” che appunto ne escono malconci come descritti sopra. L’autore li collega ai loro “colleghi” dinamitardi anni 60 e servizi segreti vari, sgusciandone comuni complessi e debolezze.

È il sottile psicodramma del tirolese radicale, integralista, tendenzialmente ipocrita, quindi frustrato, tipo tanti di noi insomma. Una chiusura autocritica e al disincanto.

Florian Kronbichler, 14 febbraio 2010

Annunci

Un pensiero riguardo “Piove su Hofer

  1. Dal passato si deve imparare e vedere anche gli errori che sono stati fatti e che non sono più da rifare.
    I termini: Heimat (“patria”: in italiano non c’è un termine adeguato: dov’è si è cresciuto, dov’è si sente a casa…) di ogni essere/delle cose, non occupazione del territorio, non violenza, non uccidere né animali né persone, rispetto reciproco hanno un senso e sono da rispettare rigorosamente.

    Aus der Geschichte sieht man auch die Fehler, die gemacht wurden und in Zukunft und Gegenwart nicht zu machen sind.
    Die Begriffe: Heimat, Heimat eines jeden/jedes, Nicht-Besetzung, Nicht-Gewalt, Nicht-Töten von Tier und Mensch, gegenseitiger Respekt haben einen Sinn und sind wichtig und einzuhalten.

    Dr. Christa Pardeller
    http://www.christapardeller.wordpress.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...